Loading...
L’informazione a portata di click
  • 2 Dicembre 2021 02:25

Italia-Svizzera, per cancellare tutte le paure: un’altra notte magica per conquistare il Mondiale

DiRedazione

Nov 11, 2021

Domani sera allo Stadio Olimpico di Roma andrà in scena la delicatissima sfida fra i nostri Azzurri e la temibile Svizzera di Yakin. Le due squadre arrivano a pari punti ed in palio, a 180 minuti dal Mondiale, c’è proprio il primo posto. La squadra che arriverà in seconda posizione sarà costretta a giocarsi i play-off, che tanto male hanno portato agli Azzurri 4 anni fa.

TANTI INDISPONIBILI. Non proprio dei migliori l’avvicinamento dei ragazzi di Mancini all’atteso scontro diretto di domani sera. Diversi calciatori sono stati costretti a lasciare il ritiro in anticipo, tra questi Pellegrini, Zaniolo ed Immobile. Il centravanti laziale è stato l’ultimo a dare forfait a causa di una sofferenza muscolare a carico del soleo della gamba sinistra, problema con il quale Immobile faceva i conti già da un paio di giorni. Ciò ha scatenato anche diverse polemiche fra il presidente biancoceleste Lotito e la Nazionale stessa. Al suo posto il c.t. ha convocato Scamacca. A rischio per la Svizzera ci sono anche Barella e Chiellini, che proseguono le cure necessarie ai loro rispettivi infortuni e sono ancora in gruppo per essere valutati.

QUALIFICAZIONE IN PALIO. Italia-Svizzera deciderà molto probabilmente quale delle due squadre sarà direttamente qualificata al Mondiale in Qatar, che verrà disputato nell’inverno del 2022. La nazionale che si posizionerà al secondo posto sarà costretta a giocarsi il pass per il Qatar attraverso lo spareggio: doppia sfida che esattamente 4 anni fa costò cara proprio agli Azzurri, clamorosamente eliminati dalla Svezia a San Siro, in una fredda serata di novembre che tutti ricorderemo. Una vittoria scaccerebbe tutte le pressioni che i campioni d’Europa hanno, in quanto tali ma soprattutto per il triste precedente appena citato, dovendo poi chiudere il girone in Irlanda del Nord lunedì sera. La Svizzera, dal canto suo, ha la grande occasione di conquistarsi un posto fra le 32 squadre che parteciperanno alla fase a gironi, la squadra allenata da Murat Yakin è affamata e l’insidioso pareggio di settembre lo dimostra. Gli svizzeri, ancora galvanizzati dallo straordinario Europeo estivo, chiuderanno invece il proprio girone contro la Bulgaria. L’Italia è comunque padrona del proprio destino, avendo 2 gol di vantaggio nella differenza reti generale, in caso di pareggio agli Azzurri basterebbe poi vincere contro gli irlandesi.

I PRECEDENTI. Italia e Svizzera si affrontano in gare ufficiali per la terza volta in 5 mesi: a giugno, nella seconda gara di Euro 2020, gli Azzurri inflissero un secco 3-0 agli avversari; a settembre, invece, a Basilea i padroni di casa hanno bloccato i freschi campioni in carica con un sofferto 0-0. Il bilancio storico è nettamente a favore di Roberto Mancini: in 60 incontri l’Italia può vantare ben 29 vittorie, a fronte dei 23 pareggi e delle 8 vittorie elvetiche. Svizzera che ha battuto l’Italia solamente una volta nelle 25 gare disputate nella nostra penisola. Nei 60 precedenti la media è di circa 3 reti a partita, ma la maggior parte dei bookmakers si aspettano un match con pochi gol, forse a causa dell’alta posta in palio.