Loading...
L’informazione a portata di click
  • 2 Dicembre 2021 01:23

IL PUNTO DI ANTONLUCIO | Prova di maturita’ sul campo del Picerno

DiAntonlucio Saracino

Nov 16, 2021

prova di maturita’ sul campo del picerno

E’ un segnale di maturità, quello di riuscire a vincere gare toste, sofferte, contro avversari ostici, ben messi in campo e che ci provano fino all’ultimo istante, ma anche quello di mettere in cascina tre successi in trasferta in meno di metà campionato. Ed è il secondo successo di fila di questo genere dopo quello contro il Latina, che la Virtus Francavilla porta a casa da Picerno, sudando le proverbiali sette camicie, e forse proprio per questo i tre punti alla fine sono ancor più belli e festeggiati.

Taurino recupera pezzi ma preferisce affidarsi allo stesso 11 di partenza di sette giorni prima, con Ingrosso a sinistra ed Ekuban in avanti, preferito al rientrante Perez. Il grande ex del match è Mirko Albertazzi a difendere i pali dei lucani, portiere mai dimenticato a Francavilla. La partenza è equilibrata, anche se il Francavilla prova a pungere con Ekuban e soprattutto con Prezioso, che impegna Albertazzi sul primo palo da posizione defilata. A far pendere la bilancia in direzione Puglia è la fase finale della prima frazione, quando il Villa si fa decisamente preferire sul piano dell’intensità e delle occasioni: Maiorino calcia sulla barriera una punizione interessante, Idda da due passi trova un salvataggio sulla linea (incomprensibile il fuorigioco fischiato a stoppare l’azione), quindi ancora Prezioso piazza un destro dal limite che sfiora il palo.

Insomma, il Francavilla c’è e convince, ma l’avvio di ripresa sarà tutto di marca Picerno, galvanizzato dall’ingresso della bandiera Emanuele Esposito, sebbene l’elemento più pericoloso risulterà un altro uomo-simbolo, il mediano Francesco Pitarresi che prima spreca la grossa chance da due passi, poi trova sulla sua strada un Nobile in versione super a respingere il destro potente dal limite tra una selva di gambe. Ma è il Francavilla a trovare il guizzo decisivo, tutto di marca leccese, quando Ingrosso pennella su punizione da sinistra per la testa di Alessandro Caporale, che batte nel duello aereo Pitarresi, sempre lui, e trafigge Albertazzi all’angolino. 1-0, festeggiatissimo sotto il settore dei tifosi giunti dalla Città degli Imperiali. A questo punto i biancocelesti controllano abbastanza agevolmente il tentativo di forcing del Picerno, sfiorando anzi il raddoppio con la clamorosa doppia chance capitata a Perez su cross di Maiorino: il mesagnese, sul primo palo, prima calcia addosso ad Albertazzi, quindi contro il palo. Lo stesso Albertazzi trova il cartellino rosso nel finale quando travolge fuori area Ventola lanciato in contropiede, ma al terzo degli incredibili 8 minuti e 40 di recupero Tommaso Nobile deve nuovamente superarsi per alzare in angolo il colpo di testa di Allegretto. Vero protagonista di giornata il numero 1 napoletano, abile anche in precedenza su Terranova.

Tre punti sudati, si diceva, solidi, da grande squadra quale questo Francavilla sta dimostrando di essere. Domenica prossima la Nuovarredo Arena offrirà una prova del 9 fondamentale nel processo di crescita, contro la Turris , una delle più belle realtà del girone.