Loading...
L’informazione a portata di click
  • 2 Dicembre 2021 00:48

Torna in campo la Serie A, il programma della 13^giornata: Inter e Napoli a confronto, il Milan può approfittarne. Sarri ritrova Allegri

DiRedazione

Nov 19, 2021

Dopo l’amara settimana dedicata alle Qualificazioni per il Mondiale in Qatar, torna finalmente la nostra amata Serie A, e lo fa offrendoci un weekend di fuoco. Si comincia con Atalanta-Spezia domani alle 15, Lazio-Juventus in campo alle 18 e Fiorentina-Milan in serale. Domenica ad ora di pranzo Sassuolo-Cagliari, alle 15 Bologna-Venezia e Salernitana-Sampdoria. Alle 18 la sfida più attesa, quella fra Inter e Napoli, alle 20:45 Genoa-Roma. Lunedì chiudono il programma Verona-Empoli alle 18:30 e Torino-Udinese nel Monday Night.

SCONTRO SCUDETTO. E’ una vera sfida scudetto quella fra Inter e Napoli, di scena domenica pomeriggio a San Siro. I nerazzurri trovano l’altra concorrente al titolo due settimane dopo il pari nel derby, gli azzurri devono tornare a correre dopo lo stop interno contro il Verona. Per Inzaghi la tegola è Dzeko, in forte dubbio per questo big match, mentre Spalletti può contare su quasi tutti i titolarissimi. L’Inter non può sbagliare, i punti persi per strada finora stanno pesando e la vetta dista 7 lunghezze. Il Napoli, ancora imbattuto, ha davanti la prima vera prova del nove.

ROSSONERI A FIRENZE. Se il Napoli ha davanti i campioni d’Italia, l’altra capolista non ha di certo un impegno facile. La trasferta di Firenze è una delle più insidiose, e la Fiorentina di Italiano è più affamata che mai dopo la beffa finale contro la Juventus. I viola stanno facendo un ottimo campionato, ma il Milan è in fiducia e può sfruttare lo scontro diretto di San Siro per cambiare marcia ed allungare sulle rivali. I viola partono con qualche assenze, specie in difesa dove mancano i due centrali Milenkovic e Martinez Quarta. Pioli dovrà far a meno di Calabria.

SARRI RITROVA LA JUVENTUS DI ALLEGRI. Una delle tradizionali del calcio italiano, Lazio-Juventus ha sempre un sapore speciale. Soprattutto quest’anno, con Sarri che sfida i bianconeri per la prima volta da ex: i rapporti con la sua ex squadra non sono (mai stati) idilliaci e questa può essere la giusta occasione per “vendicare” quell’esonero inaspettato e mai digerito. Di fronte a lui c’è proprio Allegri, rivale di mille battaglie prima di sostituirlo proprio su quella panchina. Prima della sosta la Juventus è tornata ai 3 punti battendo la Fiorentina allo scadere, mentre la Lazio ha travolto la Salernitana: i capitolini sono avanti di 3 lunghezze e questa gara rappresenta uno scontro diretto Champions.

LA ROMA DEVE RISCATTARSI, GASP CON LO SPEZIA. La Roma di Mou è chiamata al riscatto dopo gli ultimi pessimi risultati, tra cui la sconfitta a Venezia. Di fronte c’è un Genoa che non vince da settembre guidato per la prima volta da mister Shevchenko, che possa essere la gara della svolta per il grifone in difficoltà. L’Atalanta ospita lo Spezia e l’imperativo è quello di vincere, sperando in un passo falso dell’Inter che proietterebbe i bergamaschi al terzo posto. Una delle squadre più in forma di questa Serie A è l’Hellas Verona, impegnata contro l’Empoli: la squadra di Tudor corre a discapito delle big che affronta, un’altra vittoria lancerebbe gli scaligeri verso l’Europa. Il Cagliari fanalino di coda trova un Sassuolo non troppo convincente, Mazzarri non può permettersi ulteriori perdite di tempo. Salernitana-Sampdoria è un vero e proprio scontro salvezza, i blucerchiati sono in crisi e stazionano al terz’ultimo posto a soli 2 punti dai campani, che dalla loro godono del sostegno di una delle tifoserie più calde d’Italia. Bologna-Venezia e Torino-Udinese chiudono il cerchio di questo 13^turno.